Zielinski: “Dimentichiamo la sconfitta contro il Cagliari. Un tatuaggio? Se il Napoli vince lo scudetto”

ilsalottodelcalcio-piotr-zielinski-napoli-seriea-cagliari
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

INTERVISTA ZIELINSKI NAPOLI – La sconfitta contro il Cagliari ha rallentato la corsa alla vetta del Napoli. Ora i punti di distacco dalla capolista Inter sono 6, ma questo non spegne i sogni del Club partenopeo. Ai microfoni di Sky Sport, il centrocampista Piotr Zielinski ha commentato l’ultima sconfitta al San Paolo: “Sconfitte come quella col Cagliari fanno male, non è andata come volevamo. Abbiamo creato tanto ma la palla non voleva entrare ed è bastata un’occasione al Cagliari per prendere gol. La volontà c’era, ma purtroppo, a volte, le partite vanno così. Ora vogliamo dimenticare questa sconfitta, domenica ci attende una gara importante davanti al nostro pubblico, vogliamo fare una grandissima prestazione e vincere”.

Un tatuaggio per lo scudetto del Napoli

“Lo farei volentieri perché sarebbe qualcosa che resterebbe per sempre nella mia testa e nella storia, ma al momento pensiamo partita dopo partita, dobbiamo vincerne tante per conquistare il titolo”.

Il ritardo in classifica

“È presto per fare calcoli dobbiamo guardare a noi stessi, al nostro percorso, a vincere più partite possibili”.

Il rinnovo

“Stiamo trattando, io cerco di fare il massimo e pensare al campo, vediamo più avanti cosa succederà”.

La sfida contro il Brescia

“Balotelli è un grandissimo giocatore che mi è sempre piaciuto pur non giocando da tanto tempo. Ha fatto abbastanza bene con la Juve, ha grandi colpi e dovremo essere concentrati. Tonali? E’ già fortissimo, ma ha un grandissimo futuro davanti a sé, diventerà un campione”.