Fiorentina, la maglia viola compie 90 anni

ilsalottodelcalcio-fiorentina-maglia-viola
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

VIOLA FIORENTINA – Di maglie ce ne sono a bizzeffe nel calcio. Di colori neanche a parlarne. C’è una maglia, però, che gli appassionati conoscono tutti: quella viola della Fiorentina. Un coloro unico, che distingue la squadra di Firenze dalle altre. Quella tonalità oggi compie 90 anni: sì, perché non è stato il colore originale del club.

Il cambio maglia voluto dal fondatore

La Fiorentina è nata nel 1926 per volere del Marchese Luigi Ridolfi, rampollo di una delle casate più antiche di Firenze. La maglia viola, però, arrivò tre anni più tardi. Per volere del Marchese, la maglia viola fu utilizzata a partire da un’amichevole disputata contro la Roma proprio il 22 settembre del 1929. Leggenda vuole che il cambio fu frutto di un errore. Le magliette con cui era solita giocare la squadra, erano biancorosse: il viola, secondo il ‘mito’, nacque da un lavaggio errato delle magliette nell’Arno.

Altra nota particolare si cela tra i giocatori in campo: tra le fila della Roma militava Fulvio Bernardini, l’allenatore che quasi 30 anni dopo porterà il primo scudetto a Firenze. I viola, invece, schierarono Arturo Maffei, che in seguito diverrà un primatista del salto in lungo nazionale oltre a prendere parte – per la medesima disciplina – alle Olimpiadi di Berlino del 1936.

viola fiorentina
Getty Images