UFFICIALE Torino, Bava è il nuovo direttore sportivo

Tempo di lettura: 2 minuti

UFFICIALE TORINO BAVA DIRETTORE SPORTIVO – Massimo Bava è il nuovo direttore sportivo del Torino. L’ex responsabile del settore giovanile granata prende ufficialmente il posto di Gianluca Petrachi, passato alla Roma dopo un’estenuante trattativa. La notizia era nell’aria da settimane, si attendeva solo la comunicazione del club. Oggi è arrivata anche quella: “Il Torino è lieto di annunciare che Massimo Bava, attuale responsabile del settore giovanile, assumerà l’incarico di direttore sportivo del club dal 1 luglio 2019. A Massimo Bava, a nome di tutto il Torino Football Club, in bocca al lupo per raggiungere insieme le migliori soddisfazioni personali e sportive”.

Le parole del presidente Urbano Cairo

Il presidente del Torino Urbano Cairo l’ha definita “una scelta nel segno della continuità aziendale”. Ed ha così spiegato i motivi della sua decisione: “E’ un premio al lavoro svolto in questi anni nel settore giovanile. La sua ambizione, le riconosciute competenze e pure il buon rapporto creatasi con il nostro allenatore Walter Mazzarri lo agevoleranno nella sua nuova attività”. Bava manterrà anche la supervisione sulla Primavera, anello di congiunzione tra la Prima squadra e il settore giovanile.

La carriera di Bava

Massimo Bava muove i primi passi nel calcio nel Nizza Millefonti, la squadra del suo quartiere. Dopo una breve carriera tra i Dilettanti, inizia quella da dirigente (alternando il ruolo di direttore generale a quello di ds) con buonissimi risultati: una promozione in D col Volpiano, l’ascesa in C2 con il Canavese e l’approdo in C1 con il Cuneo. Dal 2012 è alla guida del settore giovanile del Torino dove conquista 6 finali in 7 anni nella categoria Primavera, mettendo in bacheca uno Scudetto, una Coppa Italia e 2 Supercoppe Italiane. Senza dimenticare i due titoli nazionali Berretti. Non solo, il contributo di Bava è stato determinante per la crescita di alcuni giovani talenti come Barreca, Edera, Millico, Parigini e Bonifazi.