lsalottodelcalcio-udinese-gotti-luca-allenatore-intervista
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

GOTTI JUVENTUS UDINESE COPPA ITALIA INTERVISTA – Queste le parole del tecnico dell’Udinese, Luca Gotti, rilasciate alla Rai dopo la partita persa contro la Juventus per 4-0 in Coppa Italia.

Gotti dopo Juventus Udinese, Coppa Italia

“Non sono scontento della prestazione di oggi, hanno avuto voglia di lottare. La prima volta che la Juventus entra in area è 1-0, la seconda volta 2-0. Diventa una montagna da scalare poi, vengono fuori i limiti di atteggiamento che poi ci impediscono di mettere in pericolo l’avversaria. L’Udinese ha una rosa strana per una situazione del nostro livello. Sono le caratteristiche che fanno la differenza, io metto in campo delle caratteristiche che ritengo adatte. Ho messo giocatori che ritenevo di livello. La Juve quando gioca come stasera mette a nudo i nostri limiti, ma io voglio vedere il buono della squadra”.

Sull’amicizia con Maurizio Sarri, le parole del tecnico dell’Udinese

“Lo sport regala momenti di unione e sul campo da avversari. Bello, non bello invece il risultato finale, ma l’amicizia con Maurizio rimane grande.”

Sulla società

“Non devo rispondere della strategia societaria, che dura da anni. L’Udinese è considerabile come provinciale, in A da 25 anni, che ha prodotto tante plusvalenze e che ha scelto una determinata direzione per fare calcio”.

Capitolo scudetto: le pretendenti secondo Gotti

“L’Inter l’abbiamo trovata alla terza giornata, Conte non incideva come ha fatto poi. La Juventus migliora a vista d’occhio. La Lazio viene da un periodo più lungo e solido. Non so se sarà una corsa a tre, sono squadre con caratteristiche e proposte diverse, segno di un’ulteriore arricchimento calcistico in Serie A”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui