Tifoso Liverpool ferito, il CEO arrabbiato: “Non ci sono medici”

LIVERPOOL, ENGLAND - SEPTEMBER 16: Jurgen Klopp, Manager of Liverpool looks on during the Liverpool FC training session on the eve of the UEFA Champions League match between SSC Napoli and Liverpool FC at Melwood Training Ground on September 16, 2019 in Liverpool, England. (Photo by Jan Kruger/Getty Images)
Tempo di lettura: < 1 minuto

NAPOLI LIVERPOOL TIFOSI CEO – Ieri, il Napoli di Carlo Ancelotti ha regalato ai propri tifosi una vittoria indimenticabile. La serata, però, è stata macchiata dagli scontri tra le due tifoserie. Un tifoso inglese è rimasto ferito ed è stato accompagnato all’ospedale Cardarelli di Napoli. Portato dal Ceo del club, Peter Moore, giunto in ospedale, ha denunciato sui propri social: “Sono all’ospedale con Steven in questo momento. Non lo lasceremo finchè le cose non miglioreranno, quindi per ora tutti possono smettere di preoccuparsi. Stiamo cercando di farlo vedere da un medico, ma qui c’è totale mancanza di assistenza da parte della polizia e del personale medico”. Qualche minuto dopo, però, lo stesso Ceo dei Reds, ha detto: “Il personale dell’ospedale e la polizia hanno aiutato Steven e sono stati molto collaborativi, È stato visitato e sarà monitorato per tutta la notte. Mi ha chiesto di ringraziare tutti per la preoccupazione e l’affetto dimostrato”

Tifoso Liverpool: “Non verrò mai più a Napoli, ci hanno attaccato con le cinture”


Uno dei tifosi inglesi presenti ieri al San Paolo spiega gli incidenti: “Stavamo solo cercando di bere qualcosa prima di andare a casa e avevamo appena pagato il conto del bar. Pochi attimi dopo abbiamo visto circa 10 scooter che correvano verso di noi. Hanno rallentato e avevano i caschi e le sciarpe per coprire il volto. Sono saltati giù dalle loro moto e si sono diretti verso di noi impugnando delle cinture. Deve essere successo tutto in 90 secondi ma un ragazzo è stato colpito. È la seconda volta che vengo a Napoli in trasferta. Non tornerò mai più”.