L'esultanza dei giocatori del Benevento dopo la vittoria sulla Cremonese
Tempo di lettura: 3 minuti

SERIE B COMMENTO DECIMA GIORNATA Il Benevento è ripartito. I quattro schiaffi a Pescara hanno avuto un effetto rigenerante sulla squadra di Inzaghi, che si è subito rimessa a correre tornando da sola in testa alla Serie B. Era un big match, quello contro la Cremonese, anche se i grigiorossi sono ancora in ritardo in classifica, ma la “Cremo” è una squadra costruita per andare in Serie A: il Benevento lo ha vinto, tornando a blindare la porta ma sbloccando il risultato grazie a un gol di Coda viziato da fuorigioco. Coda è tornato a segnare interrompendo un digiuno che durava dalla seconda giornata, ma per farlo è dovuto partire in posizione irregolare. Proteste enormi della Cremonese, che ha poi subito anche il 2-0 di Improta nei minuti di recupero, e che hanno fatto tornare d’attualità l’assenza del Var. In Serie B era comparsa nel finale della scorsa stagione: potrebbe tornare quest’anno, speriamo il più presto possibile. Se ne sente tremendamente la mancanza.

View this post on Instagram

9️⃣🔙 #ForzaStrega #Coda #BENCRE

A post shared by Benevento Calcio (@beneventocalcioofficial) on

Serie B, decima giornata: Crotone e Ascoli schiumano rabbia

La Cremonese non è l’unica squadra che in questo secondo turno infrasettimanale del campionato si è lamentata dell’assenza del Var. Ha tuonato anche il Crotone, sconfitto al Bentegodi dal Chievo in una partita girata con l’espulsione di Zanellato, che ai calabresi non è andata giù, anche più del rigore che ha portato all’1-1 di Giaccherini, prima della rete decisiva di Rodriguez. E si è lamentato anche l’Ascoli, che ha pareggiato 1-1 a Perugia giocando un’ottima partita ma che avrebbe potuto vincere se l’arbitro Ros avesse avuto l’aiuto del monitor nel vedere un mani di Sgarbi su tiro a botta sicura di Brosco finito sul palo. Nessuno (giocatori, allenatori, giornalisti, e neppure il sottoscritto in telecronaca…) si è accorto in presa diretta della “parata” del difensore del Perugia. Il Var avrebbe potuto? Forse sì.

Fattore campo dominante

Per il resto, è stata una decima giornata contraddistinta dal fattore campo: ben sette vittorie casalinghe, a fronte di due pareggi e un solo successo in trasferta, quello del Pordenone, a cui è riuscita la rimonta nei minuti finali grazie a De Agostini e Strizzolo, che hanno capovolto il derby del nord-est contro il Venezia. Ha pareggiato ancora l’Empoli, contro lo Spezia: un punto conquistato grazie al gol di Frattesi, ma che – complice la vittoria del Benevento nel posticipo sulla Cremonese – porta i toscani a -4 dalla vetta. Comunque non una distanza incolmabile. La Serie B sembra voler aspettare il ritorno di una delle big come il Frosinone, che dopo un avvio a rilento sta ingrandando la marcia. Con il 3-0 al Trapani è arrivato il quinto risultato utile consecutivo: la tripletta di Ciano (giocatore di talento da categoria superiore) ha regalato il sorriso ad Alessandro Nesta. Per il Frosinone, ora, c’è la trasferta sul campo di un Cittadella tornato a vincere dopo due partite grazie al gol di Proia che ha piegato il Livorno.

Salernitana impantanata

Due pareggi e due sconfitte nelle ultime quattro partite: la Salernitana non si sblocca. Anche a Pisa, in una gara speciale per Gian Piero Ventura, non è arrivato il salto di qualità di una squadra che ha sì l’alibi delle tante assenze, ma che nei momenti chiave dei match dimostra di soffrire di amnesie. I punti persi in casa contro Frosinone e Perugia nei minuti finali, il black out iniziale contro il Pisa. Minuti finali fatali anche al Cosenza, sul campo dell’Entella, prossima avversaria proprio della Salernitana, mentre già in apertura di ripresa la Juve Stabia – che aveva sbagliato anche un calcio di rigore nel primo tempo – ha conquistato una vittoria di platino sul Pescara, che solo tre giorni prima aveva schiantato la capolista Benevento. Fare pronostici sulla Serie B? Meglio cercare di fare sei al Superenalotto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui