ilsalottodelcalcio-higuain-cristiano-ronaldo-juventus-napoli-seriea
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS CALCIATORI PARTITI ESTERO SERIE A – La ripresa degli allenamenti non è ancora stata messa in programma. Le notizie di nuovi contagi dovuti all’emergenza Coronavirus e, purtroppo, delle nuove vittime, non accenna per ora a diminuire. Il mondo del calcio, dunque, si prepara ad un nuovo prolungamento della quarantena. Prima di poter riprendere la forma, però, i calciatori impiegheranno circa un mese. Questo ha portato diversi club a valutare di richiamare immediatamente i propri tesserati, affinché rientrino in Italia.

Emergenza Coronavirus, calciatori richiamati in Italia

Secondo quanto si legge sul Corriere dello Sport, infatti, le società di Serie A sono pronte a richiamare in Italia i propri tesserati. Juventus, Inter e Parma sono i club che hanno più calciatori fuori dai confini. Ma ci sono anche altri casi nel Milan, nella Fiorentina, nella Lazio, nel Genoa, nel Bologna, nel Brescia, nel Cagliari, nella Sampdoria e nella SPAL. Giocatori che, quando torneranno nel nostro Paese, però, dovranno restare in isolamento per almeno 14 giorni. Tempistiche che le società dovranno calcolare bene per evitare che alcuni di loro saltino le prime sedute di allenamento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui