Roma, la conferenza stampa di presentazione di Rui Patricio: “Orgoglioso di essere qui”

ilsalottodelcalcio-roma-rui-patricio-calciomercato
LaPresse
Tempo di lettura: 2 minuti

ROMA RUI PATRICIO CONFERENZA STAMPA – Dopo l’allenamento svolto in mattinata sui campi di Trigoria, il nuovo acquisto dei giallorossi Rui Patricio ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione del suo arrivo come portiere della Roma. Ecco le sue parole.

Roma, la conferenza stampa di presentazione di Rui Patricio

“Sono molto orgoglioso dell’interesse della Roma per me. Tutti conoscono la grandezza di questo club ed è un orgoglio lottare per raggiungere gli obiettivi di questa squadra. Tutti i calciatori quando arrivano in un nuovo club sono lì per rispettare le aspettative. Io sono qui per lavorare e migliorare ogni giorno. Mi sto adattando alla squadra, sto imparando ogni giorno e mi sento bene, sono motivato ad aiutare questa squadra. I primi giorni vanno benissimo, sono stato accolto molto bene da tutti e sono molto motivato a lavorare, allenarmi e adattarmi al resto della squadra”.

Sulla costruzione dal basso e sui suoi compiti tattici

“Per un portiere è importante lavorare su ogni aspetto, quindi anche il gioco con i piedi ma non solo. E’ importante recepire le idee del mister, per i portieri come per tutti gli altri. L’importante è l’aspetto collettivo, per questo bisogna lavorarci ogni giorno. Sono qui solo da 5 giorni, non ho ancora avuto molto modo di capire alcuni meccanismi come la tipologia dell’uscita del pallone, avremo tempo per lavorare su questo. Per quanto riguarda la comunicazione, non c’è dubbio che sia importante capirsi con i difensori. Sto già imparando le parole chiave per comunicare e permettere ai miei compagni di aiutarmi al meglio”.

Sul ruolo avuto da Mourinho in relazione alla scelta di Roma

“‘È evidente che quando ho accettato la Roma è stato per l’importanza del club ma anche per quella dell’allenatore. E’ un onore per me difendere quell’importanza. Tutti quando vanno in una nuova piazza vogliono fare del loro meglio, io da parte mia posso promettere il massimo impegno. Cercherò di ambientarmi il prima possibile con il gruppo perché solo tutti uniti possiamo raggiungere gli obiettivi che abbiamo”.