Roma, Fonseca: “Ho creduto nella finale. Mourinho? Ci siamo sentiti. Mai pensato a dimettermi”

ilsalottodelcalcio-roma-fonseca-paulo-europa-league-intervista-manchester-united
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

FONSECA ROMA MANCHESTER INTERVISTA – Queste le parole di Paulo Fonseca, allenatore della Roma, intervistato al termine della semifinale di ritorno di Europa League contro il Manchester United.

Europa League, l’intervista di Fonseca dopo Roma Manchester

“La qualificazione è stata compromessa nel secondo tempo a Manchester. Ma comunque credevo che fosse possibile arrivare in finale. Lo abbiamo dimostrato, ma abbiamo sbagliato quel secondo tempo. Era difficile fargli 4 gol, ne abbiamo segnati 3 e potevamo farne di più, ma loro con poche occasioni sono riusciti a concretizzarle”.

Su Darboe

“Si è allenato spesso con la prima squadra, si stava allenando bene e aveva giocato con la Sampdoria. Ho pensato di farlo giocare oggi, ho avuto qualche dubbio ma è entrato molto bene. Sembrava un giocatore con molta esperienza e fiducia, sono soddisfatto per lui e Zalewski“.

Su Mourinho

“Sì, è un allenatore che conosco bene. Siamo entrambi portoghesi, con me è stato molto corretto. Ci siamo sentiti, ma non ha bisogno dei miei consigli.

Sulle possibili dimissioni

“Non ho mai pensato di dimettermi, non sono una persona che si arrende. Ci sono stati momenti difficili, ma sono sempre stato focalizzato nel mio lavoro e nel migliorare la squadra tuti i giorni. Era importante essere equilibrati, è il modo più facile per uscire dalla pressione di questi momenti. È stato un grande piacere essere l’allenatore della Roma e fare parte del calcio italiano. Ho imparato molto e bisogna guardare le cose positive. Per me è stata un’esperienza difficile, ma molto gratificante. Mi piace molto il calcio italiano, in futuro vediamo se tornerò”.