Rebic: “Il Milan è un sogno. Spero di giocare bene e fare il mio meglio per questa maglia”

ilsalottodelcalcio-milan-rebic-ante-calciomercato-eintracht
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

CONFERENZA STAMPA REBIC – Il Milan ha presentato in conferenza stampa l’ultimo arrivato in casa rossonera. Dall’Eintracht Francoforte è arrivato Ante Rebic: “In primis voglio dire che per me questo è un sogno. Ho fatto qualche allenamento con la squadra e spero che si faccia una bella stagione”. Il croato è arrivato in prestito biennale, stessa formula utilizzata per il trasferimento di André Silva all’Eintracht. L’attaccante classe ’93 compierà 26 anni il 21 settembre, lo stesso giorno del derby contro l’Inter: “Vorrei farmi un bel regalo per quel giorno. Mi auguro che si riesca a vincere il derby”.

Boban e il ritorno in Italia

“Sapevo già tanto della storia del Milan. Con Boban abbiamo parlato di me. Spero di giocare bene e fare il mio meglio per questa maglia. Quando sono arrivato in Italia la prima volta ero molto giovane. Dopo l’esperienza a Francoforte mi sento cresciuto a livello calcistico e spero di poterlo far vedere qui al Milan”.

L’approccio con Giampaolo e l’esordio

“Mi sento bene a livello fisico. Ho giocato in nazionale durante la sosta e anche con l’Eintracht. Tutto dipende dalle scelte che farà il mister per la gara di domenica. Giampaolo? Non lo conoscevo prima. Avevo sentito parlare bene di lui. Anche Zvone mi ha parlato di lui. In questi 3-4 giorni ho avuto impressioni positive”.

Il numero di maglia e il ruolo

“Quando ho sentito che c’era il Milan, non ho avuto alcun dubbio. Anche mio padre ha avallato la mia scelta e sono arrivato qui. Il numero? Volevo il 4, ma qui è occupato. Il 18 lo uso anche in nazionale e l’ho scelto per quello. Prima ero abituato a giocare 4-3-3 anche se nell’Eintracht ho giocato come seconda punta. Penso che dipenderà dalle scelte del mister se mettermi in campo o meno. Spero di dargli una mano”.