Olanda, De Ligt delude ancora: suo l’errore che porta al rigore per la Germania

Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

OLANDA DE LIGT GERMANIA – Inizio di stagione da dimenticare per Matthijs De Ligt. Dopo un pre campionato difficile e gli errori alla seconda giornata contro il Napoli, anche in Nazionale non sembra andar meglio. La vittoria della sua Olanda per 4-2 contro la Germania copre le distrazioni avute nel corso dei novanta minuti, una su tutte. Quella che porta al rigore per i tedeschi. Il direttore di gara ha di fatto assegnato il tiro dagli undici metri per un tocco di braccio da parte del difensore della Juventus. Al termine della gara De Ligt ha continuato a domandarsi il perchè del rigore. “Mi sono chiesto cosa stesse succedendo – dice il centrale olandese -. Non mi sono neanche reso conto di avere la palla sul braccio. Pensavo avesse toccato quello dell’attaccante”. Decisione che ha dovuto comunque accettare, ma senza ricorrere alla tecnologia: “Per me è stato un rigore discutibile, l’arbitro ha fischiato ma per me non c’era. Non potevo crederci, ho pensato di chiedere il VAR ma non c’era la possibilità”.