Nkoulou: “Il Torino ha rifiutato la mia cessione. Ora torno al lavoro senza farmi influenzare”

ilsalottodelcalcio-nicola-nkoulou-torino-seriea-empoli
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

TORINO PARLA NKOULOU – La questione Nkoulou ha acceso i riflettori sul Torino. La società granata ha escluso una sua cessione e il difensore, dopo qualche ‘mal di pancia’, è pronto a tornare in campo. Dopo le polemiche nelle ultime settimane, il camerunense ha parlato in un’intervista a L’Equipe: “Sono un uomo leale, onesto e completo. Nella mia carriera, nessun compagno di squadra, allenatore o leader ha mai messo in dubbio la mia professionalità e ancor meno la mia formazione. Un professionista deve informare il suo datore di lavoro se non è nelle migliori condizioni per compiere la sua missione, che è stata rispettosamente eseguita con l’allenatore e i miei compagni di squadra”.

Il mancato trasferimento

“Per me, un uomo è definito dal rispetto della sua parola. Sfortunatamente, mi sono reso conto che gli impegni sono difficili da mantenere. Ho preso atto che la società ha rifiutato la mia partenza quest’estate. Fedele ai miei principi, torno al lavoro senza che questi eventi mettano a repentaglio né la mia motivazione né la mia professionalità, figuriamoci difendere ardentemente i colori del Torino, perché la sua storia e i suoi tifosi se lo meritano”.