Napoli, Ancelotti piglia tutto: “Puntiamo Champions e Scudetto”

Tempo di lettura: 2 minuti

NAPOLI ANCELOTTI SCUDETTO – Il Napoli, come ogni anno, prepara la stagione a Dimaro tra le montagne. Tanti allenamenti, ma anche molti sorrisi. Come quelli di questa sera al teatro di Folgarida nell’incontro tra Ancelotti e i bambini. Il tecnico azzurro, incalzato dalle domande dei baby tifosi, ha alzato l’asticella per l’anno che verrà.

Ancelotti vuole tutto: Scudetto e Champions League

“Vogliamo fare meglio della scorsa stagione. Sono certo che faremo qualcosa in più”, inizia così l’allenatore partenopeo la serata in Trentino. Poi via via che passa il tempo si sente sempre più a suo agio e si sbottona un po’. Alla domanda se preferisse vincere lo Scudetto o la Champions League, la risposta è molto decisa: “Tutte e due”. Ovazione, scontata, del pubblico per Ancelotti che continua a parlare del Napoli che verrà. Inevitabile avere delle curiosità sul modulo, ma non cambierà: “Sarà quello dello scorso anno, il 4-4-2. In fase di costruzione si possono avere anche quattro attaccanti”. Insomma, una squadra votata all’attacco e non potrebbe essere altrimenti viste le tante soluzioni di cui può disporre e delle quali disquisirà con il suo vice, nonché suo figlio.

E De Laurentiis prepara i regali dal mercato: James Rodriguez e Icardi

Per l’assalto finale alla Juventus servono degli innesti di qualità. Lo sa Giuntoli e lo ha fatto presente anche Ancelotti: “Con un paio di acquisti avremo una squadra migliore”. Non stiamo parlando di due nomi caso. Il primo è James Rodriguez. L’allenatore azzurro ha un debole per il colombiano dai tempi del Real Madrid e non smette di sorridere quando ne parla ai bambini. “Se arriva non lo so, ma può fare tutti i ruoli del centrocampo e giocare dietro la punta” dice Carlo. Poi la provocazione dei tifosi: “La maglietta numero 10? Per me non conta il numero, ma che vesta la maglia azzurra”. L’altro obiettivo, invece, fa rima con Mauro Icardi per il quale servono 60 milioni. Già in conferenza stampa qualche giorno fa aveva ammesso candidamente come il Napoli fosse sull’argentino ormai in rotta di collisione con l’Inter. Più prudenti, però, le parole del tecnico sul centravanti: “Siamo interessati, ma non lo seguiamo solo noi”. De Laurentiis è avvertito e ora deve mettere mano al portafogli per colmare il gap con i bianconeri e trasformare in realtà gli obiettivi di Ancelotti.