Moratti: “Inter-Juve? La rivalità di oggi è diversa rispetto al passato”

nerazzurrisiamonoi-inter-moratti-massimo-inter
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

MORATTI INTER JUVE RIVALITA’ – Intervistato da Rai Sport l’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti ha parlato della sfida contro la Juventus in programma domani sera soffermandosi sulla rivalità fra le due squadre.

Le parole di Moratti

“È il derby d’Italia perché sono le squadre con maggiore tradizione di vittorie, sin dagli anni ’40. Poi c’è sempre stata questa rivalità, non so perché, tra le tifoserie. Il primo ricordo fu un 6-0 a Milano nel 1953 o 1954, una festa infinita. Se c’era amicizia tra mio padre e Gianni Agnelli. Un aneddoto? Mio padre stava prendendo John Charles (che poi andò alla Juventus, ndr) quando gli venne un infarto ed era a letto. So che parlò con Agnelli dicendogli che approfittava del fatto che stesse male. Poi tra i due finì con una cena, il che faceva capire che il rapporto era costante. – continua Moratti tornando all’attualità – Oggi la rivalità è diversa, all’Inter c’è una proprietà cinese che deve costruirsi una storia, mentre la Juve, nonostante Andrea Agnelli, è un’azienda. Però la rivalità resta sopratutto legata a un passato non piacevolissimo come Calciopoli”.