ilsalottodelcalcio-milan-pioli-stefano-allenatore-rossonero-panchina-intervista-post-match-serie-a
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

PIOLI MILAN JUVENTUS INTERVISTA – Il Milan contro la Juventus si gioca una parte importante della stagione. Questa sera, nella sfida di Coppa Italia, la squadra rossonera dovrà riscattarsi dalla pesante sconfitta nel derby contro l’Inter. Queste le parole del tecnico, Stefano Pioli, intervistato dalla Rai e da Milan Tv.

Coppa Italia, l’intervista a Pioli vigilia di Milan Juventus

“La Coppa Italia diventa importante per tutti i club prestigiosi. Tutte le società ci tengono a fare bene in questa competizione. Noi siamo stati bravi ad arrivare fino alle semifinali, ma non è sufficiente. Vogliamo provare ad arrivare fino in fondo”.

Sulla sconfitta nel derby contro l’Inter

“La sconfitta è stata pesante per come è arrivata e per tutte le situazioni che c’erano dentro a questa gara. Ci ha fatto male perdere un derby così, giocare una partita subito molto importante contro un’avversaria come la Juve ci può sicuramente aiutare. Sarebbe troppo facile pensare e ripartire solamente dal primo tempo del derby. Dentro la partita abbiamo dimostrato tante cose positive, abbiamo dimostrato che ci stiamo avvicinando al livello di squadre molto importanti e molto forti, questo ci deve dare fiducia e consapevolezza nei nostri mezzi, ma dobbiamo aver capito che in certe partite e a certi livelli non si può mollare la presa. Da questa partita purtroppo siamo usciti con le ossa rotte, tutti noi volevamo finisse diversamente, per la nostra classifica, per il nostro momento, per i nostri tifosi, però dobbiamo imparare da questa situazione e mettere in campo una prestazione più continua e determinata per tutti i 95′ già in Coppa Italia”.

Sulla Juventus

“Era la migliore situazione ci potesse capitare, stiamo parlando di affrontare la squadra migliore d’Italia e tra le migliori d’Europa. È l’occasione per dimostrare che anche noi non siamo da meno. Abbiamo le qualità per metterli in difficoltà. In ogni singola partita ci sono tante possibilità da sfruttare, dobbiamo essere preparati e pronti per cercare di sfruttarle”.

Sul futuro dell’allenatore rossonero

“Le voci sul mio futuro non mi interessano. Abbiamo tante di quelle partite da giocare e ancora tanti obiettivi da raggiungere che il futuro non è una mia priorità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui