Milan, Modric non convocato dal Real Madrid in amichevole e i rossoneri sognano

Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

MILAN MODRIC REAL MADRID – Diciotto giorni all’inizio del campionato e il Milan sta provando a completare la rosa il prima possibile. Non solo Correa e un difensore, Maldini e Boban sono molto attenti alle occasioni che potrebbero presentarsi nelle ultime settimane di mercato. A far sognare i tifosi potrebbe essere Luka Modric, in rotta con il Real Madrid. Zidane non lo ha convocato per l’amichevole di oggi con il Salisburgo. La motivazione ufficiale è per un affaticamento muscolare, ma dietro sembra esserci molto di più. Ad alimentare i sospetti dopo il like su Instagram all’esordio del Milan contro l’Udinese, ieri è arrivato un altro “mi piace” al post sulla vittoria dei rossoneri nella Supercoppa del 2011. Se due indizi fanno una prova, allora la pista che porta al croato va seguita.

Modric-Milan, le cifre della maxi operazione

Il centrocampista pallone d’oro nel 2018 già lo scorso anno sembrava vicino a lasciare la capitale spagnola per approdare a Milano, ma sponda Inter. Questa volta, però, Modric strizza l’occhio ai cugini rossoneri. Il croato guadagna 12 milioni di euro a stagione, ma al Real Madrid dovesse arrivare Van de Beek potrebbe liberarlo definitivamente. Non è un caso che tutti gli altri assenti della partita con il Salisburgo siano giocatori al centro di trattative di mercato (Bale, Mariano Diaz e James Rodriguez). Certo per Maldini e Boban non sarebbe una trattativa semplice nonostante i buoni uffici con Florentino Perez dopo la trattativa Theo Hernandez. Considerati i 34 anni del giocatore, i rossoneri metterebbero sul piatto un triennale da 7,4 milioni di euro a stagione andando a spalmare così l’ingaggio che percepisce in blancos. Sul cartellino, invece, si può ragionare più facilmente. Il numero uno del Real Madrid non vuole svenderlo, ma con un’offerta vicina ai 25 milioni può partire. I tifosi del Diavolo sognano e sui social non si fa altro che leggere: “Modric vieni qui, ti aspettiamo“.