Milan, Biglia: “I tre punti di Verona aiutano a preparare il derby. Icardi? Lukaku altrettanto forte”

ilsalottodelcalcio-milan-biglia-lucas
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

MILAN INTER BIGLIA – La quarta giornata di Serie A propone l’attesissimo derby tra Milan ed Inter. La squadra rossonera, dopo la sconfitta all’esordio contro l’Udinese, si è rialzata, conquistando due vittorie consecutive. Ma il gioco ancora non convince. I nerazzurri, dal canto loro, sono a punteggio pieno, ma il debutto deludente in Champions contro lo Slavia Praga ha creato preoccupazione. Lucas Biglia, regista di Giampaolo, ha rilasciato un’intervista a Sport Mediaset parlando della stracittadina, che il Diavolo non vince ormai da tre anni.

Biglia: “Spero Piatek possa fare più gol dello scorso anno”

NO VITTORIE – “Deve essere una carica, perché dà continuità al lavoro, ti dà fiducia in quello che fai, dà più calma nel lavorare. Sappiamo che a Verona non abbiamo fatto una gran prestazione, ma abbiamo vinto. Gli altri anni, gare così chiuse spesso ci portavano ad un risultato negativo. Quindi lavorare con un risultato positivo è più facile, lo fai con più calma. A lavorare con un risultato negativo il peso addosso si sente di più”.

MILAN – “Sappiamo che non abbiamo fatto una bella prestazione. Siamo stati i primi che, una volta tornati nello spogliatoio, abbiamo detto “Ragazzi bravi per i 3 punti ma dobbiamo continuare a lavorare” e ci siamo messi in settimana a fare questo”.

DERBY – “Dobbiamo rispettare tutti gli avversari. Il mister (Giampaolo, ndr) prima della partita di Verona ci ha detto ‘Ragazzi, oggi sono 3 punti come quelli che potrebbero essere domenica prossima”. Le squadre vanno tutte rispettate perché tutte ti possono mettere in difficoltà. Quindi il derby deve essere uno stimolo in più, vincere un derby e continuare a lavorare in questa maniera ci porta ad avere più certezze in quello su cui lavoriamo”.

ICARDI – “Assenza Icardi? Hanno altri due attaccanti che sono fortissimi, come Lukaku e Lautaro. Vogliamo stare attenti a tutti, specialmente quando affronti una squadra forte. Piatek? Meglio per noi. Spero che continui a segnare e che ne faccia più dell’anno scorso”.