Mihajlovic nuovo comunicato Bologna: “Chemioterapia completata”

Mihajlovic nuovo comunicato Bologna
Foto Getty Images)
Tempo di lettura: 2 minuti

MIHAJLOVIC NUOVO COMUNICATO BOLOGNA – Il Bologna aggiorna i propri tifosi con un nuovo comunicato sulle condizioni di salute di Sinisa Mihajlovic. L’allenatore rossoblù ha concluso la prima fase delle cure. Ricoverato nel capoluogo emiliano, il mister sta lottando per sconfiggere la malattia. Moglie e figli sono al suo fianco e non manca nemmeno l’amore dei tifosi. Il serbo, tuttavia, resterà qualche settimana all’interno della struttura per essere monitorato dallo staff sanitario. Di seguito la nota pubblicata dalla società emiliana sul proprio sito ufficiale, dopo quello del 18 luglio.

Mihajlovic, il comunicato del Bologna

Sinisa Mihajlovic ha completato senza particolari complicazioni il ciclo di chemioterapia iniziato giovedì 18 luglio. La risposta terapeutica è stata conforme alle aspettative dei medici del reparto di ematologia. (Istituto Seragnoli del Policlinico Sant’Orsola diretto dal Prof. Cavo, ndr). L’allenatore del Bologna continuerà ancora per almeno tre settimane il ricovero presso lo stesso istituto per monitorare i parametri ematici e clinici. Nel frattempo potrà interagire con il suo staff. Dall’ospedale seguirà il nuovo ritiro della squadra in Austria che inizierà il 25 luglio”.

Mihajlovic, l’abbraccio dei tifosi

Nel frattempo, tutto il mondo del calcio ha abbracciato Sinisa Mihajlovic. I tifosi hanno organizzato un pellegrinaggio e una messa al Santuario della Madonna di San Luca in suo onore. Centinaia di tifosi del Bologna erano presenti per supportare il proprio allenatore. Di fronte al santuario c’era anche lo striscione ‘Sinisa c’è’. Arianna, Rapaccioni, moglie dell’ex difensore, ha detto: “Grazie da parte mia, di Sinisa e della squadra per la solidarietà di tutti i bolognesi”. Il Bologna continua la sua preparazione in vista della nuova stagione. La notizia della malattia del mister è stato un duro colpo, ma spinge i calciatori a dare ancora di più. I ragazzi vogliono rendere orgoglioso il proprio allenatore e spingerlo a dare il massimo. La battaglia è appena iniziata, ma Mihajlovic vuole vincere.