Marchisio dice addio al calcio: “Se non puoi più dare il massimo giusto lasciare” (VIDEO)

ilsalottodelcalcio-claudio-marchisio-juventus-roma-allianz-stadium
Foto Getty
Tempo di lettura: 2 minuti

MARCHISIO ADDIO CALCIO – Claudio Marchisio ha annunciato il suo addio al calcio giocato. L’ex centrocampista della Juventus, allo Zenit nella passata stagione, ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo a soli 33 anni. Ci ha pensato lo stesso Marchisio a comunicare la sua scelta con una conferenza stampa presso lo Stadium di Torino. Queste le sue parole:

Marchisio addio al calcio

“Non basta solo il talento, ma anche la dedizione e la fortuna. Io ho avuto tanta fortuna nella mia carriera, sono riuscito a prendere quel treno che passa una sola volta nella carriera. Ringrazio tutti gli allenatori e i miei compagni, è stato un sogno che ho vissuto con tutto me stesso. Alla Juventus, ma anche all’Empoli e allo Zenit. Questa estate ho trascorso momenti molto complicati, ero dentro una riabilitazione e in me era scattato qualcosa: lavoravo per tornare in campo, ma la mia testa voleva fare qualcosa e il corpo non reggeva più. Se non puoi dare quello che hai sempre dato era giusto arrivare a questa decisione, a prescindere dall’età. L’importante è quello che senti dentro. Sono arrivate anche offerte importanti, da altri Continenti e Paesi, ma dentro di me sapevo che non avrei rispettato quello che è Claudio. Da lì sono arrivato a questa decisione. Ho vinto tantissimo e queste saranno emozioni che rimarranno per sempre dentro di me: voglio ringraziare davvero tutti, a partire dalla mia famiglia che è sempre stata al mio fianco. Il mio sogno è sempre stato quello di arrivare alla Juventus e di giocare nella mia squadra del cuore e questo sogno l’ho realizzato soprattutto grazie alla mia famiglia. Ora cambia tutto e mi è sempre stato insegnato di non aver paura del futuro. Non ho ancora in mente cosa farò, non mi precludo nulla e non so se continuerò nel calcio oppure no. Adesso è giusto che io mi prenda un po’ di tempo per pensare al mio futuro”.

Le parole su Twitter

L’ex centrocampista della Juventus e della Nazionale ha lasciato un messaggio anche su sul profilo Twitter: “Ho promesso al bambino che sognava di diventare calciatore, che avrei giocato fino a quando avessi provato meraviglia entrando in campo. Ma il cuore mi ha detto che stavo venendo meno alla promessa. Mi fermo, ma sento di dover dire grazie sogno, mi hai dato forza e felicità!”