Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

GARCIA LIONE INTERVISTA CHAMPIONS JUVENTUS ROMA – Queste le parole del tecnico del Lione, Rudi Garcia, intervistato dal Corriere dello Sport.

Sul Lione

“Il presidente Aulas è un visionario perché ha capito prima di altri l’importanza delle infrastrutture. Qui c’è un piano di rilancio serio e a medio termine. Rimanere? Fosse per me rimarrei sempre”.

Sulla Juventus

“Come si ferma Cristiano Ronaldo? Alla frontiera. Scherzi a parte, si può contenere con una fase difensiva. Inutile ingabbiare lui se devi lasciare spazio a Dybala o Higuain. La Champions? Non lo so, ma solo che la loro priorità è riuscirci Non credo che Ronaldo sia andato alla Juventus solo per vincere in Italia. La mia speranza è che ci sottovalutino: il sorteggio poteva essere peggiore. Juve favorita dagli arbitri? Mai, ma con il VAR gli arbitraggi sono più giusti. Una cosa che noi allenatori chiediamo agli arbitri è di non accontentarsi del silent check”.

Sul momento della Roma e Fonseca

“Non so se abbia inciso la transizione societaria, perché non conosco i dettagli. Ho visto la partita di Bergamo, sarebbe stato meglio non perderla, ma si può rimediare: sono convinto che la squadra alla fine andrà in Champions. Cosa consiglio a Fonseca? Di tapparsi le orecchie e andare avanti con le sue idee. Mi hanno parlato bene di lui, l’ho anche incontrato in un forum a Nyon. Se prima di Natale funzionava, tornerà a funzionare. Pressioni normali nelle grandi squadre? Lo sono in tutti i club, in verità. Anche i più piccoli. A Roma semmai la particolarità è la grande attenzione mediatica”.

Sul rapporto con Francesco Totti

“Ne ho sentite tante sul nostro rapporto. Che in realtà è sempre stato buono. Quando firmai per la Roma, gli chiesi se avesse ancora motivazioni alte. Mi rispose che avrebbe desiderato vincere, proprio come me. Totti non è mai un problema, semmai una soluzione. Niente dura per sempre, però fa un certo effetto perché il senso di appartenenza è importante a Roma. Forse l’addio poteva essere gestito meglio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui