Lazio, Lotito: “Non capisco perché non ci facciano allenare. Non c’è una validazione scientifica che dica il contrario”

ilsalottodelcalcio-claudio-lotito-presidente-lazio-lega-seriea
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

LOTITO LAZIO ALLENAMENTI CORONAVIRUS INTERVISTA – Queste le parole del presidente della Lazio, Claudio Lotito, intervistato dalla radio ufficiale del club biancoceleste, sulla ripresa degli allenamenti a Formello.

Lazio, le parole di Lotito alla radio ufficiale: sulla ripresa degli allenamenti

“Ci tenevo a sottolineare che nessuno vuole prendere sotto gamba la salute dei cittadini e dei propri addetti ai lavori. Al di là del tampone che evidenza la positività o negatività, con l’esame sierologico è possibile capire nello specifico la presenza del virus. Io ho fatto arrivare dalla Cina tutta l’attrezzatura per effettuare questi esami. Tutte le attività lavorative, se in deroga con i prefetti, potrebbero aprire se avessero tutti i mezzi di prevenzione. I calciatori, non allenandosi, vanno incontro a un decadimento atletico e fisico. Il nostro centro sportivo è altamente sanificato e consentirebbe di non avere alcun tipo di contagio e contatto con gli altri. Non capisco perché non è possibile allenarci. Non c’è una validazione scientifica che, in questo tipo di regime, non ci permetta di allenarci. Noi abbiamo mascherine, guanti, occhiali protettivi, test sierologici. E sono cose che abbiamo adottato un mese e mezzo fa”.

Sul centro sportivo di Formello

“Con il nuovo centro di Formello vogliamo che gli atleti e i calciatori, quando arrivano alla Lazio, abbiano l’orgoglio dell’appartenenza. Abbiamo tutte le attrezzature per allenarsi e quell’armonia ambientale che consente di legarsi totalmente alla propria attività. Vengono seguiti passo passo da persone di famiglia che hanno a cuore la qualità della loro vita”.