LAZIONEWS-LAZIO-SIMONE-INZAGHI
Getty Images
Reading Time: < 1 minute

INZAGHI LAZIO CELTIC CONFERENZA EUROPA LEAGUE – L’Europa League riporta la Lazio con i piedi per terra. I biancocelesti escono sconfitti per 2 a 1 all’Olimpico contro il Celtic. Tante occasioni per i capitolini non sfruttate, poi la doccia fredda al 94′. Il discorso qualificazione si complica, ma la speranza del passaggio del turno non è ancora del tutto tramontata. Simone Inzaghi, è intervenuto in conferenza stampa nel post-gara per commentare quanto accaduto durante la gara.

Qualificazione Europa League, le parole di Simone Inzaghi

“Qualificazione compromessa, ma abbiamo ancora qualche speranza. Gli scozzesi hanno vinto due volte contro di noi, potranno battere anche il Cluj in Romania. Era un girone difficile, ma alla nostra portata. Abbiamo perso una partita dove abbiamo messo tutto noi stessi, qualche giocatore non era al massimo. Leiva e Caicedo non erano al top, con Cataldi e Correa in salute oggi non sarebbero partiti titolari”.

Lazio Celtic, le parole dell’allenatore biancoceleste sulla gara di Europa League

“Non è andato che dopo 1-0 avremmo dovuto cercare con più insistenza il raddoppio, poi i pali, le parate di Forster e l’arbitro che ha indirizzato la partita. Sull’1 a 1 c’era un rigore clamoroso su un tiro di Immobile. A dieci minuti dalla fine, un episodio del genere avrebbe cambiato il corso delle cose. Con 23 tiri a 10 dovevi vincere, era stata interpretata bene”.

Gol subiti

“I due gol presi creano rammarico, non sono state giocate su azione, ma derivanti da errori individuali nostri. Berisha Jony hanno fatto quello che avevo chiesto, individuare i colpevoli non mi sembra il caso. E’ entrato con il piede giusto, ha avuto subito un’occasione da gol e tutti i suoi compagni poi ne hanno create altre. E’ girato tutto storto“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui