ilsalottodelcalcio-maurizio-sarri-juventus-bologna-seriea
Foto Getty
Tempo di lettura: 2 minuti

SARRI ROMA JUVENTUS INTERVISTA – La Juventus batte la Roma allo Stadio Olimpico per 2 a 1, grazie alle reti di Demiral e Cristano Ronaldo. Queste le parole di Maurizio Sarri, allenatore bianconero, al termine del match intervistato da Sky.

L’intervista a Sarri dopo Roma Juventus

“Abbiamo fatto bene 60 minuti, non 10. Un po’ di sofferenza la devi mettere in conto quando giochi contro la Roma, ma non mi è piaciuta la gestione del risultato. C’erano i presupposti per fare il terzo gol, siamo andati tre volte in tre contro uno e si doveva fare meglio. La Roma è una squadra tecnica e gioca veloce, siamo contenti per i tre punti ottenuti su un campo difficile“.

Su Ramsey e Rabiot

“Stanno facendo bene entrambi, sono in crescita. Ogni partita fanno qualcosa in più e hanno ancora dei margini di miglioramento. Sono contento di loro due. Ramsey ha l’inserimento nelle sue corde, ha i gol nel dna. Per un inglese non è semplice adattarsi alla Serie A, e per di più ha avuto tanti infortuni. Era un ragazzo da aspettare, sono contento stia venendo fuori ora. Farà una grande seconda parte di stagione, così come Rabiot“.

Giocare la palla da dietro

“Soluzioni diverse ce ne è una sola, ovvero mettere la palla lunga. Non abbiamo grandi saltatori, giocare da dietro può costarci 3-4 gol subiti, ma poi ce ne fa fare 10. Credo che il saldo rimanga sempre positivo”.

Analisi tattica di Roma Juventus

“Abbiamo fatto bene in difesa, ma nel finale eravamo troppo bassi e questo ha reso la fase difensiva un po’ troppo pericolosa. Siamo stati cattivi, ma preferisco difendere 30 metri più avanti. Mi sono dovuto adeguare, cambiando modulo nel finale. Non pressavamo bene in mezzo, tenere un uomo lì era inutile, così ho deciso di schierare la squadra in ampiezza. Non abbandoniamo il 4-3-3 perché abbiamo Douglas Costa”.

Dybala

“Non me ne può fregare di meno, la partita mi diceva delle cose, e quello ho fatto. Si è arrabbiato al cambio? E’ una cosa normale. Se poi risponde con il gol alla prossima, può fare come vuole”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui