ilsalottodelcalcio-maurizio-sarri-juventus-bologna-seriea
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

SARRI JUVENTUS SASSUOLO INTERVISTA – Per la prima volta in questa stagione, la Juventus non ha vinto in casa. La formazione di Maurizio Sarri, infatti, aveva ottenuto nove successi su nove in tutte le competizioni all’Allianz Stadium. Queste le parole del tecnico bianconero al termine del pareggio con il Sassuolo, intervistato da Sky.

L’intervista a Sarri dopo Juventus Sassuolo

“Mi aspettavo che il Sassuolo facesse una partita così perchè è nelle loro caratteristiche. Poi ci siamo messi in difficoltà da soli, abbiamo fatto un primo tempo senza testa. Ogni volta che perdevamo palla eravamo aperti. Abbiamo fatto un primo tempo senza applicazione e con poche energie dal punto di vista caratteriale. Passati in svantaggio abbiamo avuto 40 minuti di buon livello e potevamo anche chiuderla la partita. Come sempre la gara post Champions è difficile proprio per la mancanza di energie nervose e menali e nel primo tempo ci siamo caduti in pieno”.

Sul pareggio

“Quando la reazione è stata veemente non è stato un problema. Appena il Sassuolo ha ripreso il palleggio si è visto il problema. Allora abbiamo riequilibrato mettendo Ramsey“.

Sugli errori

“Gli errori tecnici possono rientrare nel fattore ‘poca testa’ con cui abbiamo giocato. Poi erano errori tecnici perchè le nostre posizioni non erano quelle giuste e quindi non eravamo nelle condizioni di recuperare la palla persa”.

Su Ronaldo

“Io ho visto quello di cui parlavamo nell’ultima partita: un giocatore in netta crescita a tenuta e resistenza e che deve trovare brillantezza per essere al massimo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui