Juventus, Ronaldo: “Amo giocare a calcio, ma chissà cosa può succedere tra 1-2 anni”

ilsalottodelcalcio-cristiano-ronaldo-juventus-intervista
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS RONALDO“Amo ancora il calcio. Amo far divertire i tifosi e le persone che amano Cristiano. Non importa l’età, è una questione di mentalità”. Parola di Ronaldo in un’intervista a SportBild. Fin qui, nulla di strano, poi però il fenomeno portoghese entra più nel dettaglio della sua futura carriera. “Negli ultimi cinque anni ho cominciato a pensare a me stesso e ad apprezzare il pensiero di una vita fuori dal calcio, quindi chissà cosa può succedere nel giro di un anno o due”. Non esattamente la frase che i tifosi della Juventus (ma non solo) sognavano di ascoltare. Questa sera, però, l’obiettivo resta il Bayer Leverkusen e i tre punti nel girone. Nel lungo termine poi la speranza di Ronaldo è di raggiungere nel suo business lo stesso risultato ottenuto in campo. “Nel calcio mi ci sono voluti anni di lavoro e di passione per raggiungere quello che ho ottenuto. Fuori, beh, non sono ancora a quel punto. Ma sono un tipo competitivo e non voglio essere il numero due o tre. Voglio sempre essere il numero uno. E ci riuscirò, al 100%”. Quasi impossibile non credergli.