Juventus, ora in difesa serve de Ligt, ma attenzione al Barcellona

Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS DE LIGT DIFESA – Il mercato estivo del 2019 è sicuramente nato all’insegna dei reparti arretrati. La Juventus punta dritta su de Ligt per rispondere alle avversarie che rinforzano la difesa. Il Napoli perde Albiol ma ha un Manolas in più, l’Inter ha aggiunto Godin allo scacchiere già fornito di Conte. Il giovane asso olandese sembra la mossa giusta per dare un segnale forte sia in Italia che in Europa.

Alla difesa della Juventus serve de Ligt

Giovane, esperienza europea, personalità e classe da vendere. Le Big d’Europa vogliono classe ’99, condottiero della difesa dell’Ajax semifinalista dell’ultima Champions League. Per Matthijs De Ligt si sono mosse Barcellona e soprattutto Juventus. I bianconeri sembrano essere in vantaggio sugli spagnoli. Davanti a Szczesny (e Buffon) non possono bastare Bonucci, Chiellini, Rugani e l’ormai ufficiale arrivo di Demiral dal Sassuolo, serve un grande colpo per puntare ancora più in alto. Il ritiro di Barzagli e l’età avanzata degli altri componenti della “BBC” vanno nascoste con un arrivo che possa anche stupire gli avversari. Quasi a dimostrare che tutto è possibile, anche dopo l’arrivo di CR7 lo scorso anno. Anche Cristiano a tentato di convincere il ragazzo al termine della sfida tra Olanda e Portogallo.

Trattativa Juventus-de Ligt, si intromette il Barcellona

Non solo la Juventus ha bisogno di cresce in difesa e cerca de Ligt. Anche i blaugrana cercano un difensore centrale di grande livello e le prestazioni europee dell’olandese fanno gola ai catalani. Ronaldo o Messi, Italia o Spagna. La Juve ha già l’accordo con il giocatore, ma la trattativa con l’Ajax è in fase di stallo, con l’offerta bianconera di 70 milioni, mentre i lanceri ne chiedono almeno 75. Il Barcellona potrebbe inserirsi nella trattativa, visti anche i contatti avuti qualche mese fa con il ragazzo che difficilmente rinuncerebbe a giocare al fianco di Piquè. De Ligt? Ho detto molto tempo fa che sapevo dove avrebbe giocato la prossima stagione, lo so ancora, ma non posso dire altro, appartiene all’Ajax.” Si è espresso così il presidente Joseph Bartomeu, ma Agnelli, Paratici e Nedved vogliono chiudere l’operazione prima che qualcuno possa rovinare uno dei migliori colpi della sessione estiva.