Juve, Ramsey si presenta: “Per me è un sogno. Non vedo l’ora di iniziare”

salottodelcalcio-juventus-ramsey-presentazione-juve-calciomercato
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

JUVE RAMSEY PRESENTAZIONE- E’ il giorno di Aaron Ramsey. Il centrocampista gallese, arrivato dall’Arsenal a parametro zero, si presenta al mondo Juve in conferenza stampa alla Continassa. E lo fa con grande entusiasmo, addirittura con qualche parola in italiano, che sta ancora studiando: “Grazie a tutti per essere qui – dice -. Sono molto felice di essere venuto alla Juventus, una delle squadre più grandi al mondo”. Si passa poi alle domande dei giornalisti e al suo stato di forma attuale: “Ho avuto un infortunio, ma sto facendo progressi nel recupero – rivela -. Sto lavorando duramente per recuperare nel minor tempo possibile. Non sono molto lontano dal fare un allenamento completo. Decideremo nei prossimi giorni se andrò in tournée, ma sono fiducioso”.

Ramsey: “La Juve per me è un sogno”

La scelta Juve per Ramsey è stata semplice: “Quando ho saputo che mi volevano ho pensato subito che l’opportunità di giocare per uno dei club più importanti al mondo era un sogno – dice -. Oltre a questo per me è uno sfida anche fuori dal campo. Per abbracciare una cultura diversa e uno stile di vita diverso. So che sarà impegnativo ma sono preparato e non vedo l’ora”. Ramsey ha già svolto le visite mediche e si è legato al club bianconero fino al 2023. La speranza è quella di seguire le orme di un altro gallese che tanto fece bene alla Juventus: “Non sono in contatto con la famiglia di John Charles, ma so che è un mito per tutti i gallesi. Posso trarre ispirazione da lui, spero di seguire le sue orme: ha lasciato un segno profondo nella storia di questa squadra e vorrei emularlo”.

“Prendo la 8, spero di fare come Marchisio”

L’ex Arsenal prenderà la maglia numero 8. Quella di Claudio Marchisio: “Volevo il numero 8 e appena ho visto che era disponibile ho detto ‘Sì, è mio’. So che Marchisio è stato fenomenale qui, gli ho parlato in un paio di occasioni al JMedical, quindi se posso ripetere quello che lui è riuscito a fare non potrò che essere orgoglioso. Non vedo l’ora di indossare questa maglia, con le responsabilità che porta: sono pronto”. Parole al miele, poi, per il suo nuovo allenatore, Maurizio Sarri, già incrociato in Premier: “Ho parlato un paio di volte con lui, è molto alla mano. Con il Chelsea ha fatto grandi cose: spero che anche qui alla Juve possa coniugare il bel gioco e le vittorie”.

“Alla fine conta solo vincere”

Sulle sue caratteristiche Ramsey dice: “Mi piace avere un impatto sul gioco, fare gol, assist. Io cerco di creare occasioni perché amo essere vicino all’area, poi quando comincerò ad allenarmi a pieno capirò quale sarà il mio ruolo”. Infine, un richiamo allo slogan bianconero: “Io voglio giocare il calcio più bello possibile. Però quello che conta alla fine è vincere. Se poi si vince giocando bene, meglio…”.