Inter, Biraghi: “La sconfitta con la Juve deve spingerci a migliorare. Tornare qui è stato un sogno”

ilsalottodelcalcio-inter-lazio-seriea-cristiano-biraghi
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

CRISTIANO BIRAGHI INTER – Terminati gli impegni con la Nazionale italiana, ora Cristiano Biraghi vuole conquistare spazio all’Inter. Il terzino ex Fiorentina ha parlato ai microfoni di Sky Sport: “È sempre un onore ed una emozione giocare con la maglia dell’Italia, anche se non è più la prima volta. Ora testa all’Inter, abbiamo una gara importantissima domenica e conta tanto rientrare con la testa giusta”.

Stato d’animo dopo Inter-Juventus

“Siamo carichi e c’è la voglia di riprendere subito il cammino della vittoria, sappiamo di aver incontrato una squadra difficile e non è andata bene, analizzeremo quello in cui dobbiamo crescere. Non è una sconfitta a farci cambiare il modo di lavorare e quello di pensare del mister. La sconfitta deve bruciare dentro e spingerci a migliorare”.

Il rientro all’Inter

“Un sogno che si è realizzato, sono andato via che ero un ragazzino e sono tornato da uomo. È l’obiettivo per cui ho lavorato tutti i giorni, voglio lasciare un segno nella storia di questa società”.

Inter-Juve

“Abbiamo iniziato questo percorso sapendo che iniziavamo un ciclo nuovo, consci di poter affrontare delle difficoltà, l’importante è avere la mentalità di migliorare sempre, partita dopo partita e allenamento dopo allenamento. Siamo arrabbiati, vogliamo sempre vincere”.

Champions League

“Domenica abbiamo una partita importantissima, solo dopo penseremo al Borussia Dortmund. Vogliamo vincerla, come tutte le partite che affrontiamo: abbiamo la fortuna di giocare in casa, quindi avremo una spinta in più”.