Icardi, tra Juve e Napoli è scontro totale: 60 milioni per Maurito

Tempo di lettura: 2 minuti

ICARDI JUVE NAPOLI SCONTRO – Il caso Icardi monopolizza il mercato. Da un lato c’è la Juve, dall’altra il Napoli: come riporta La Gazzetta dello Sport, è duello tra le due con l’Inter che resta spettatrice: De Laurentiis si sta dimostrando abbastanza disponibile nell’accogliere le richieste dell’allenatore: per Icardi è pronto a offrire all’Inter 60 milioni. Il problema però non è solo Marotta, ma lo stesso Maurito che pare orientato ad accettare soltanto una proposta della Juve. A Wanda, compagna e agente del giocatore, intriga l’ipotesi Torino, ma non è detto che qualcosa non possa cambiare nella finestra di calciomercato estivo.

Icardi, trattativa con il Napoli

Nelle ultime ore, però, qualcosa potrebbe essere cambiato nelle gerarchie di gradimento, tant’è che arrivano voci secondo cui Icardi sarebbe pronto ad aprire davvero una trattativa col Napoli. Mentre per la Juventus, è il Pipita che rischia di far da tappo: un anno fa è stato vicino allo scambio con l’alter ego nerazzurro. adesso a parole rifiuta qualsiasi destinazione italiana diversa dalla Juve. Con il tempo si capirà se l’apertura del d.s. romanista Gianluca Petrachi, che ha paragonato Gonzalo a Batigol, cambierà lo scenario.

Icardi, le parole di Moratti

“Dzeko è un attaccante di classe e Lukaku ha senso del gol e potenza fisica. Parliamo di due
ottimi centravanti. Però Icardi è più bravo sia di Dzeko sia di Lukaku”. Massimo Moratti resta il primo tifoso del bomber argentino, come riporta La Gazzetta dello Sport. L’ex presidente lo ribadisce all’evento «Versilia Football Planet», a Lido di Camaiore: “Se questa vicenda ricorda qualche caso dei miei tempi all’Inter? No. Onestamente non ho mai dovuto affrontare una situazione così complicata. Certo, se Icardi dovesse finire alla Juve allora la squadra bianconera che è già la più forte diventerebbe fortissima”. Poi sulla Juve: “Ha comprato giocatori forti e spettacolari come Ramsey e Rabiot. Buffon darà il suo contributo. La Juve può fare grandi cose in Champions”.