Fifa, è ufficiale: limitazioni al sistema di prestiti e alle commissioni degli agenti

ilsalottodelcalcio-fifa-infantino-gianni-stadio-coronavirus-italia
Getty Images
Tempo di lettura: 2 minuti

LIMITE PRESTITI – Il New York Times lo aveva anticipato in mattinata, ora c’è la conferma. La Fifa ha emesso un comunicato in cui, di fatto, esercita un giro di vite per quanto riguarda i prestiti tra club e le commissioni percepite dagli agenti in merito alle operazioni di mercato. Le modifiche saranno sottoposte al consiglio della Fifa che si terrà il prossimo 24 ottobre.

Le modifiche per gli agenti

L’istituzione di un limite alle commissioni degli agenti (10% della commissione di trasferimento per gli agenti dei club che rilasciano, il 3% della retribuzione del giocatore per gli agenti del giocatore e il 3% della retribuzione del giocatore per gli agenti delle società coinvolte e limitazione della rappresentazione multipla per evitare conflitti di interesse.

Due norme che si affiancano ad altri provvedimenti in corso di perfezionamento: la reintroduzione di un sistema di licenze obbligatorie per agenti, che includerà ulteriori misure di istruzione e un requisito per il continuo sviluppo professionale; l’obbligo del passaggio alla Clearing House della Fifa per i pagamenti delle commissioni agli agenti; la costituzione di un efficace sistema di risoluzione FIFA per risolvere le controversie tra agenti, giocatori e club.

limite prestiti
Foto Getty

Le modifiche sui prestiti

La prevenzione dell’accumulo di giocatori e garantire che i prestiti abbiano uno scopo sportivo valido per lo sviluppo della gioventù rispetto a scopi commerciali, limitazioni sui prestiti internazionali di giocatori di età pari o superiore a 22 anni; a partire dalla stagione 2020/2021, un limite di otto prestiti internazionali in entrata e in uscita, scendendo a sei entro la stagione 2022/2023, con un massimo di tre prestiti in entrata e tre prestiti in uscita tra gli stessi club.