Emergenza Coronavirus, il calcio può ripartire dalla Coppa Italia

ilsalottodelcalcio-logo-coppa-italia
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS COPPA ITALIA RIPARTENZA CALCIO – In attesa di una decisione ufficiale, prende sempre più piede una nuova ipotesi per far ripartire il calcio professionistico in Italia, dopo l’emergenza Coronavirus.

Coronavirus, il calcio può ripartire dalla Coppa Italia

Secondo quanto sostenuto da La Gazzetta dello Sport, il calcio potrebbe ripartire a scaglioni. Per prima la Serie A, poi la B e la C, per favorire il corretto svolgimento di tutti gli esami necessari, compresi i tamponi, e mettere in sicurezza squadre e addetti ai lavori. In particolare, ad aprire le danze sarebbe la Coppa Italia, il 27 e 28 maggio con le tanto rinviate semifinali di ritorno Juventus-Milan e Napoli-Inter. Il 31, poi, ci sarebbe anche il via della Serie A. La proposta è arrivata dal presidente federale Gabriele Gravina nel corso della riunione con la commissione medico-scientifica incaricata dalla Figc di stilare i protocolli di ripartenza di tutto il settore.