ilsalottodelcalcio-russia-doping-squalifica-internazionale
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

DOPING RUSSIA OLIMPIADI MONDIALI – Alcuni se lo aspettavano. Altri, soprattutto in Russia, lo temevano. La sentenza della Wada, l’Agenzia Mondiale antidoping, è arrivata stamattina da Losanna, ed è pesantissima. La Russia è stata squalificata per 4 anni da tutte le competizioni, Olimpiadi e Mondiali compresi.

Russia, le cause della squalifica per doping

La Federazione sportiva russa è risultata recidiva nel falsificare i dati dei controlli antidoping sui suoi atleti, incorrendo così in quella che a tutti gli effetti è la sanzione più pesante della storia. Niente Tokyo 2020 e Giochi Invernali di Pechino 2022, dunque. I singoli atleti potranno gareggiare sotto una bandiera neutrale. La Russia ha 21 giorni di tempo per presentare il ricorso presso la Corte internazionale dello sport, il TAS, al quale quindi spetterà la decisione definitiva in merito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui