De Rossi: “Non dimenticherò mai l’accoglienza, mi sento a casa. Riquelme? Lo ammiro, so tutto di lui”

ilsalottodelcalcio-daniele-de-rossi-boca-juniors
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

DE ROSSI BOCA JUNIORS – L’avventura di Daniele De Rossi con il Boca Juniors è iniziata. Gol all’esordio in coppa d’Argentina e vittoria al debutto nella Bombonera. Insomma non poteva chiedere di meglio l’ex capitano della Roma che, a 36 anni, è pronto a vivere nuove sfide. In un’intervista concessa a ESPN, De Rossi ha parlato del suo esordio alla Bombonera e delle sensazioni al Boca: “È stato qualcosa di magico, qualcosa che ho sempre sognato. Però quando gioco metto da parte le emozioni, mi concentro sulla gara”.

L’accoglienza al Boca Juniors

Daniele De Rossi parla anche del suo arrivo nel Club argentino: “Sono stato accolto benissimo, come non dimenticherò mai. Sono felice, mi sento a casa. Ero un po’ spaventato per i tanti cambiamenti, ma ora sono felicissimo“.

La Copa Libertadores

“Giocheremo in quota ma non mi preoccupa. In fondo non si deciderà tutto all’andata però non bisogna sottovalutare la LDU. Semifinale con il River? Se accadrà sarà una sfida indimenticabile, caldissima”.

Riquelme

“Ho un gruppo WhatsApp con due amici nel quale parliamo solo di calcio. Anzi, solo di centrocampisti. La foto profilo del gruppo è Riquelme. So tutto di lui. È un giocatore differente da quelli del calcio d’oggi e come centrocampista posso solo ammirarlo anche se giochiamo in modo diverso. Solo un giocatore aveva più qualità di lui a centrocampo: Iniesta. Credo che sia il centrocampista più forte e completo del mondo se non della storia”.