De Rossi-Boca, è già addio? Decideranno le “presidenziali”

ilsalottodelcalcio-daniele-de-rossi-buenos-aires-boca-juniors-river-plate
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

DE ROSSI BOCA JUNIORS – L’esperienza argentina di Daniele De Rossi potrebbe essere vicinissima a un punto di svolta. L’ex capitano della Roma ha un contratto in scadenza a giugno 2020 ma la sua avventura al Boca Juniors pare legata a filo doppio alle elezioni presidenziali dell’8 dicembre. Il successore di Daniel Angelici, come riportano i media argentini, dovrebbe essere Christian Gribaudo. Secondo “Infobae”, però, se dovesse spuntarla un altro candidato, anche De Rossi, oltre a Burdisso, finirebbe per rischiare il posto. Intanto il mediano è rimasto ai box nelle ultime cinque partite e la stampa argentina ritiene improbabile un suo utilizzo in Copa Libertadores. Con cinque presenze, 336 minuti e soltanto due gare giocate dal primo al novantesimo, il futuro argentino dell’ex capitano della Roma sembra davvero in bilico. La possibilità di rientrare in Italia, magari nello staff tecnico di Roberto Mancini, è più viva che mai.