Coronavirus, domani la Serie A rischia lo stop: i possibili scenari

ilsalottodelcalcio-lega-calcio-serie-a-logo-striscione-palco
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

CORONAVIRUS STOP SERIE A – Continua l’emergenza Coronavirus in Italia. La malattia, infatti, sta continuando a contagiare e l’epidemia sembra non fermarsi. Per questo motivo, anche il calcio sta seriamente pensando di fermarsi. Già nel pomeriggio di ieri c’era stato il rischio di uno stop, durante il pregara di Parma-Spal: uno stop che ormai sembra inevitabile, nonostante le polemiche e i pensieri discordanti in proposito

Coronavirus, stop alla Serie A: domani sarà decisivo il Consiglio federale

Come riporta il Corriere della Sera, domani a Roma è in programma un Consiglio federale straordinario. La sospensione dei campionati fino al 3 aprile sembra essere la soluzione più probabile per abbassare i toni dello scontro di un mondo del calcio che sta diventando troppo litigioso, di fronte ad un’emergenza di così grande portata. La Lega calcio però non è d’accordo. E la Federcalcio, prima di prendere una decisione, sta cercando di capire se l’UEFA è favorevole a concedere qualche giorno in più per portare fino in fondo la stagione. La Serie A a girone unico, infatti, non è stata mai sospesa prima del traguardo. La questione è di competenza della Federcalcio, e Gravina intende portarla all’ordine del giorno nel prossimo consiglio federale. Tocca alla Figc indicare quale strada sia quella più giusta. Ad oggi le ipotesi sono due: non assegnare il titolo o assegnarlo alla squadra che a parità di partite ha ottenuto più punti. La Federazione avrebbe comunque l’obbligo di individuare e ufficializzare una classifica da consegnare all’UEFA per permettere ai club italiani di partecipare alle Coppe europee nella prossima stagione.