Pjanic: “Voglio diventare uno dei migliori. Sarri? Più passano i giorni e più capiamo il suo gioco”

ilsalottodelcalcio-miralem-pjanic-juventus-spal-seriea
Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

CONFERENZA PJANIC CHAMPIONS – Dopo la vittoria per 2-0 contro la Spal, per la Juventus ora c’è l’esame europeo. I bianconeri se la vedranno in Champions League contro il Bayer Leverkusen. In conferenza stampa ha parlato uno dei giocatori più in forma del momento, Miralem Pjanic: “Più passano i giorni, più capiamo cosa vuole il mister. Ci sono stati grandi cambiamenti, io tocco molti più palloni ma vedo la squadra in progresso: tutto non può essere perfetto dopo un mese, le cose devono migliorare ma credo che andando avanti la squadra sarà più forte e il gioco del mister si vedrà. Io sono più cercato e richiesto, mi trovo bene, quel che chiede il mister alla squadra è questo. Se toccherò 150 palloni bene, se resterò a questa media va bene ma cercherò sempre di fare quel che vuole il mister”.

Le differenze Sarri-Allegri

“Allegri chiedeva di più di andare sugli esterni, ora cerco le verticalizzazioni perché ho più libertà sul campo e giocatori che si muovono tra le linee”.

Crescita personale

“Sono in uno dei migliori club del mondo, voglio diventare uno dei migliori. Ho sempre fatto in modo di crescere, imparare, mi sento importante e sto crescendo step by step. Qui sto bene, ho intorno ragazzi che mi fanno rendere ancora meglio: ho avuto allenatori che mi hanno completato ma vorrei diventare anche più forte. Vincere ti aiuta a diventare più grande”.

L’esperienza in Champions League

“Dipende molto dalla forma dei giocatori, credo che la media età sia buona ma siamo uniti, abbiamo fame e vogliamo andare in fondo a tutte le competizioni”.