Demba Ba e il razzismo: “Ecco perché non ho mai giocato in Serie A”

Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

CASO LUKAKU- Il caso Lukaku ha fatto discutere tanti giocatori e addetti ai lavori. Lo stesso può dirsi anche della lettera scritta dalla Curva Nord per l’attaccante belga. Ad affidare un pensiero ai social in merito alla vicenda è il senegalese ex Chelsea Demba Ba, in carriera più volte accostato ad alcuni club italiani.

caso lukaku
Foto Getty

“Spero tutti i giocatori di colore lascino il campionato”

“Ecco perché – ha scritto Ba su Twitter – non ho mai giocato in Serie A quando avrei potuto. A questo punto spero che tutti i giocatori di colore lascino il campionato. Questo non fermerà la loro stupidità o il loro odio, ma almeno – conclude – non potranno prendersela con altre persone.” A usare i social per esprimere la propria posizione, tra l’altro, è stato lo stesso Romelu Lukaku, che aveva affidato ad Instagram la sua reazione invitando le varie federazioni europee ad una contromisura netta per arginare un tipo di fenomeno che continua ad estendersi anche in altri campionati. Nei confronti dell’attaccante, tra l’altro, è scattata anche la solidarietà del Cagliari, che ha affidato a un comunicato la propria posizione, lontana da chi invece ha fischiato il belga dopo il rigore. La federazione, invece, ha chiesto un supplemento d’indagine sul caso.