Caso Jesus, parla il tifoso daspato: “Mi scuso con Juan ma la Roma mi ha messo alla gogna pubblica”

Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

JUAN JESUS ROMA RAZZISMO – Da due giorni a questa parte non si parla d’altro che di Andrea Dell’Aquila. E’ il tifoso daspato a vita dalle partite della Roma dopo gli insulti a sfondo razzista espressi sui social nei confronti di Juan Jesus. “Chiedo scusa: ho sbagliato e non voglio cercare giustificazioni” dice a La Repubblica facendo mea culpa. Poi aggiunge: “Vorrei un incontro con lui, vorrei abbracciarlo e mettere fine a questa cosa. Se la Roma mi vuole escludere dallo stadio a vita lo accetto, pure se non lo condivido”. La pena gli sembra esagerata e non risparmia una frecciata al club giallorosso: “So già che sarò un esempio in Italia. Si vuole dare un segnale prepotente? Farmi passare come un capro espiatorio? Va bene. Ma mettermi alla gogna pubblica è troppo”.