Borussia-Udinese, telecronaca razzista con prese in giro e imitazione di Hitler

lsalottodelcalcio-udinese-borussia-telecronaca-razzista.
Getty Images
Tempo di lettura: < 1 minuto

BORUSSIA UDINESE TELECRONACA HITLER – Borussia Dortmund-Udinese è finita 4-1 per i tedeschi. Ma a qualche giorno di distanza non è la partita a far parlare di sé, bensì la cronaca della tv ufficiale del club. Norbert Dickel e Patrick Owomoyela, hanno commentato la partita utilizzando termini razzisti e prese in giro. Lasagna diventa LasagnePussetto diventa Prosecco.

Borussia-Udinese, la telecronaca razzista e l’imitazione di Hitler

I due, come riporta calciomercato.com, non si sono risparmiati neppure i commenti razzisti. I giocatori dell’Udinese sono stati chiamati itaker, come venivano definiti gli emigranti italiani in Germania, ed è stato addirittura imitato Adolf Hitler. Il Borussia Dortmund ha multato i due: “l loro tentativo di essere divertenti, è andato completamente a vuoto, era assolutamente fuori posto. Qui non c’è posto per commenti del genere”.

Germania, quello spot del 2008

 “Non l’avevo visto, e non so se vogliono destabilizzarci. Ma sarà come prima dei Mondiali 2006: porterà bene anche questa volta”. Aveva detto Luca Toni sullo lo spot di elettrodomestici Media Markt.  La macchietta dell’italiano inciucione e donnaiolo, baffuto, vestito con la maglia della Nazionale e con una pesante collana d’oro al collo, non è piaciuta a tutti. “Spot offensivi non solo verso l’Italia, ma ancora di più verso quei tantissimi italiani che vivono e risiedono stabilmente in Germania”, aveva commentato Piero Fassino, allora titolare degli Affari Esteri del Governo Ombra del Pd.