Boca Juniors-De Rossi: è già addio? In Argentina è polemica…

ilsalottodelcalcio-daniele-de-rossi-buenos-aires-boca-juniors-river-plate
Foto Getty
Tempo di lettura: 2 minuti

DE ROSSI BOCA JUNIORS – Dopo un arrivo da star e un avvio incoraggiante, l’avventura di De Rossi al Boca Juniors sta incontrando le prime, serie difficoltà. Dall’Argentina, infatti, sorgono le prime crepe per numeri impietosi e problemi fisici che non sembrano destinati a cessare. Tanto che l’ex giallorosso, salvo miracoli, sarà costretto a saltare anche il secondo Superclasico di Libertadores, quello decisivo per l’accesso in finale.

De Rossi-Boca Juniors, La Nacion dura: “I tifosi abituati a vederlo in tribuna”

Da oltre oceano arrivano giudizi durissimi. Il noto quotidiano argentino ‘La Nacion’ non le manda di certo a dire: “L’entusiasmo e la rivoluzione che aveva generato il suo arrivo sono andate rapidamente affievolendosi. I media che lo marcavano a uomo quotidianamente si sono defilati e i tifosi che lo immaginavano perno della squadra si stanno abituando a vederlo in panchina o più spesso in tribuna”. Non ci va più leggero Infobae, secondo cui “De Rossi è passato in poco tempo da idolo acclamato dei tifosi a ruota di scorta dei giovani in rampa di lancio”.

I malumori della dirigenza: con De Rossi sarà addio?

Come riporta La Gazzetta dello Sport, dall’Argentina rilanciano le voci di un possibile divorzio anticipato sullo sfondo delle elezioni presidenziali che si terranno a dicembre: nel caso non venissero confermati il presidente Angelici e l’attuale apparato dirigente, tra cui quel Burdisso decisivo nella trattativa Boca-De Rossi, l’ex giallorosso potrebbe fare le valigie. Poco in importa che il contratto con gli xeneizes sia valido fino a metà del prossimo anno (con opzione per un rinnovo semestrale). Intanto, però, quando il fisico lo consente l’ex Roma è sempre uno dei migliori in allenamento ed è integrato con i suoi compagni di squadra. Chissà che il rapporto non possa essere recuperato.

FONTE: Romanews.eu