Atalanta, Gasperini: “Adesso vogliamo arrivare in finale”

ilsalottodelcalcio-atalanta-gasperini-coppa-italia-intervista-allenatore
LaPresse
Tempo di lettura: < 1 minuto

GASPERINI ATALANTA LAZIO COPPA ITALIA INTERVISTA – Queste le parole di Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, al termine dei quarti di finale di Coppa Italia, vinti dalla Dea sulla Lazio per 3-2.

Coppa Italia, le parole di Gasperini dopo Atalanta Lazio 3-2

“È stata una gara bellissima. Sull’1-0 abbiamo smesso di giocare e la Lazio ha sfruttato i nostri errori per andare in vantaggio. Poi abbiamo pareggiato e nella ripresa non c’è stata storia. Anche con un uomo in meno siamo riusciti a venire fuori. Nei minuti finali è stata un’esercitazione difensiva. Adesso vogliamo arrivare in finale”.

La rivincita in campionato

“Le squadre sono queste, al di là di qualche cambio. Le partite contro la Lazio sono sempre ricche di gol. Questa vittoria è una grande spinta per domenica. I ragazzi mi stanno facendo tanti regali, temevamo questa gara. Domenica ci sono più margini di errore per rimediare, oggi era partita secca da dentro e fuori. Muriel? La sua velocità negli spazi è sempre pericolosa. Con l’espulsione sono tornato con la difesa a tre, poi ho inserito Toloi per avere sicurezza nel gioco aereo perché la Lazio ha statura”.

La finale di Coppa Italia persa

“Ricordiamo bene il fallo di mano di Bastos, a parte il rigore era rosso. Questa è stata un’altra partita, ma in finale quell’errore è stato pesante. Oggi siamo rimasti in dieci, anche se abbiamo da ridire pure su quello. Non l’avevo più rivisto il fallo di mano di Bastos, erano sparite le immagine, mi sembra netto, no? Con tutte le immagini che esistono, c’era anche il Var”.