Aston Villa: Dean Smith, l’allenatore-tifoso che vale la Premier

Premier League
Tempo di lettura: 2 minuti

Aston Villa Dean Smith, l’allenatore super tifoso dei Villans che ha riportato la squadra del cuore dai bassifondi della Championship alla Premier League. Scopriamo come ci è riuscito.

Aston Villa, Dean Smith un allenatore da Premier

Il sogno di ogni appassionato di calcio manageriale online: scegliere la propria squadra del cuore e portarla ad una storica promozione. E’ quanto accaduto a Dean Smith, l’allenatore ‘tifoso’ dell’Aston Villa. Smith, ex calciatore classe 1971, è arrivato sulla panchina dell’Aston Villa nell’ottobre 2018 e, sette mesi più tardi, ha conquistato la promozione in Premier League. La vittoria nei play-off contro il West Bromwich e quella contro il Derby County nella finale di Wembley, hanno assicurato ai Villans il ritorno in Premier. Un successo che ha riportato il sorriso dalle parti del Villa Park, dopo l’umiliante retrocessione in Championship nel 2015-2016. 

Quel ragazzino che puliva le scale del Villa Park

Ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza Dean Smith. Il 47enne nato nelle Midlands, il 10 ottobre del 2018 è diventato ufficialmente l’allenatore dell’Aston Villa. Un sogno diventato realtà per un ragazzino che lavava le scale dell’Holte End, la storica curva del Villa Park, mentre il padre lavorava come steward. L’occasione della vita, che Smith non si è lasciato sfuggire. Confermando quanto di buono aveva già fatto vedere alla guida di Walsall e Brentford. Al suo arrivo, l’Aston Villa si trovava nei bassifondi della classifica della Championship. Smith è riuscito a dare la scossa giusta alla squadra, puntando sul suo gioco fatto di velocità, attacco e imprevedibilità. Il motto ‘prima non prenderle’, non fa parte della filosofia di Smith.

 Aston Villa e Dean Smith: una serie da record

Dopo cinque vittorie consecutive, inclusa quella nel derby contro il Birmingham City, lo scorso marzo Smith è stato eletto allenatore del mese in Championship. Un riconoscimento che ha spinto il tecnico a fare ancora meglio. Poco dopo, il 22 aprile 2019, è arrivato infatti il record di dieci successi consecutivi. Una serie che ha interrotto il primato precedente di nove vittorie di seguito che resisteva da 109 anni. Ma, soprattutto, il filotto di partite vinte ha permesso all’Aston Villa di accedere ai play-off

Smith: “La Premier League è solo l’inizio”

Poi la promozione in Premier League. che, ha promesso Smith, “è solo l’inizio”. Il tecnico, parlando alla BBC, ha assicurato che “l’Aston Villa continuerà a giocare per vincere, anche contro Manchester City o Liverpool”. “Ce la vedremo con allenatori come Klopp e Guardiola -ha aggiunto- e forse la gente riderà di me, ma noi giocheremo cercando di vincere queste sfide”. Dalle parti del Villa Park, nessuno ha intenzione di ridere di Dean Smith. Anzi, sono tutti intenzionati a prendere maledettamente sul serio l’allenatore-tifoso che una volta puliva le scale dello stadio.