Spagna, il debutto nel Barcellona di Fati con il permesso di mamma e papà

Foto Getty
Tempo di lettura: < 1 minuto

ANSU FATI – Debuttare a 16 anni con il Barcellona è un sogno per tutti i giovani della Masia. Lo è anche per Ansu Fati, 16 anni, originario della Guinea-Bissau. Per lui, però, la gioia del debutto ha preso una piega curiosa. Il Barcellona ha infatti dovuto ricevere il permesso dei suoi genitori: tutto ‘merito’ di un cavillo della Liga spagnola.

ansu fati
Foto Getty

Il regolamento della Liga sui match serali

Secondo quanto legiferato dalla Liga, i club non possono schierare calciatori minorenni nei match serali. Vincolo che può essere superato con il permesso scritto dei genitori. Il debutto di Fati, dunque, è passato anche da un permesso come succede spesso nelle scuole. Con il suo ingresso nella vittoria contro il Betis, Fati ha anche centrato un piccolo record: è il secondo calciatore più giovane della storia del Barcellona a debuttare in prima squadra. Un ingresso che Valverde ha scelto a causa degli infortuni di Suarez e Dembélé, e che Leo Messi ha poi ‘benedetto’ su Instagram al termine della partita. Il debutto, tra l’altro, non è andato male per il talento africano: sui social sono tanti gli utenti ad aver gradito l’ingresso in campo del talento della Masia, che nella passata stagione si è messo in mostra nella UEFA Youth League con 9 presenze, 4 gol e 3 assist.