Napoli, Ancelotti tuona: “Non ci sono parole per gli spogliatoi del San Paolo”

Foto Getty
Tempo di lettura: 2 minuti

ANCELOTTI SAN PAOLO – Carlo Ancelotti alza la voce con l’amministrazione della Regione Campania e del Comune di Napoli. Il motivo è legato allo stadio San Paolo di Fuorigrotta, a Napoli. Il club azzurro ha giocato fuori casa le prime due partite della stagione per consentire la sistemazione degli spogliatoi, evenienza che non sembra essersi avverata.

Il comunicato di Ancelotti

“Ho visto le condizioni degli spogliatoi del San Paolo – si legge sul sito ufficiale del club – Non ci sono parole. Io ho accettato la richiesta della società – prosegue – di giocare fuori casa le prime due partite per consentire che i lavori si ultimassero, come era stato promesso. In due mesi si può costruire una casa, non sono stati in grado di rifare gli spogliatoi! Dove dovremmo cambiarci per giocare contro Sampdoria e Liverpool? – incalza il tecnico – Sono indignato per la scorrettezza e l’inadeguatezza di chi doveva eseguire questi lavori. Come hanno potuto Regione, Comune e Commissari disattendere gli impegni presi ? Vedo un disprezzo e un non attaccamento alla squadra della città. Sono costernato”.

ancelotti san paolo
Foto Getty

La risposta dei responsabili

Non si è fatta attendere la risposta dei responsabili dei lavori di ristrutturazione. “Sconcertata dalle parole di Ancelotti – ha commentato la direttrice Filomena Smiraglia su gazzetta.it – anche perché in queste ore abbiamo ricevuto il vicepresidente del club che ci ha fatto i complimenti davanti a tutte le maestranze coinvolte”. La consegna, secondo quanto previsto dalla regione, avverrà venerdì 13 alle ore 10.