Getty Images
Reading Time: 1 minute

MONTELLA FIORENTINA JUVENTUS INTERVISTA – Una partita attesa da tutti, soprattutto dai tifosi della Fiorentina. Dopo Rocco Commisso, parla anche Vincenzo Montella. Il tecnico viola dice la sua sulla gara contro la Juventus, ma affronta anche il tema Chiesa. Questa la sua intervista, rilasciata in esclusiva a La Gazzetta dello Sport.

Montella su Chiesa e le voci di calciomercato

“Ha passato un’estate strana, dove anche se si soffiava il naso quel gesto veniva analizzato. È dura vivere sotto la lente d’ingrandimento. Consigli? Intanto deve continuare a migliorare. Non deve rimuginare su una palla gol bruciata o su una grande parata del portiere avversario. E deve disinteressarsi dei giudizi degli altri. Per il momento non è al cento per cento ma ci arriverà presto”.

Montella su Fiorentina-Juventus

“Ci proverò, anche perché le grandi storie nascono dalle sfide impossibili. Vorrei iniziare la grande storia della Fiorentina facendo qualcosa di speciale contro la squadra di Sarri. Leggevo i dati sui monte stipendi. La Juventus spende il doppio rispetto alle altre grandi. Ha ragione il presidente Commisso quando dice che i bianconeri potrebbero schierare tre squadre. Per fortuna, Sarri all’inizio ne può schierare solo undici”.

Il tecnico viola su Castrovilli

“Dopo il primo allenamento ho detto ai dirigenti che Castrovilli non doveva essere ceduto. Gli altri hanno qualità ma devono crescere con calma. Spero che la piazza e la stampa mi aiutino in questo senso”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui